Ultima modifica: 16 aprile 2020

Racconti dal balcone

Lettura ad alta voce

Racconti dal balcone

In un tempo particolare e difficile nasce il primo podcast di Radio Spinelli, un’occasione per ritrovarsi ed incontrarsi, in una scuola viva e partecipata

Progetto di Lettura ad alta voce 2019-20

 

Il tempo è una categoria mentale e filosofica che ci permette di avere consapevolezza del trascorrere degli eventi e di misurarlo. Così l’essere umano pensa di essere padrone del tempo, lo può infatti calcolare, suddividere, organizzare secondo le attività della propria giornata. Sono nate nel linguaggio espressioni assai stravaganti riguardo al tempo, che più che chiarirne il significato, non sono altro che la dimostrazione di quanto poco questa dimensione ci appartenga: ammazzare il tempo, investire il tempo, perdere tempo o prendere tempo, persino ingannare il tempo o rubare il tempo, e la peggiore di tutte il tempo è denaro! L’attuale tempo che stiamo vivendo può sembrare a molti un tempo morto, un tempo sospeso, un tempo perso: abbiamo dovuto tutti decelerare all’improvviso, subire una battuta d’arresto, che ci ha trovati impreparati perché ammalati di frenesia, di eccesso di velocità. Siamo stati scaraventati d’un colpo in un deserto sociale e interiore che, insieme alla paura di un nemico silenzioso e mortale, ci disorienta terribilmente. Improvvisamente abbiamo tantissimo tempo e ritmi sui quali non sappiamo ballare.

Forse allora è il momento di imparare qualcosa di nuovo, ritrovare una dimensione interiore del tempo, riconoscere in esso la struttura della possibilità, della vita dell’anima, non misurabile, e non la banale spazialità rettilinea cui siamo oramai assuefatti.  Sherazade ha il potere di dilatare il tempo attraverso l’incanto della narrazione e così l’unica notte a lei concessa s’ingemma di mille notti salvifiche, mentre i giovani del Decameron aggirano la morte, la padrona del tempo, riappropriandosi di una dimensione di libertà nella danza di cento storie diverse, dove rivive l’umanità tutta. Cento, mille sono i numeri della sovrabbondanza, della vita, che non si lascia annichilire, confinare in un angolo, che non si arrende al tramonto, che ti sorprende sempre, come l’amore da mi basia mille, deinde centum

Col Progetto di Lettura ad alta voce, che quest’anno purtroppo non avrà la sua consueta e attesa conclusione nella magica festa della Harry Potter Book Night, abbiamo voluto comunque consentire a studenti e docenti la possibilità di tenersi in contatto in questi strani giorni, di comunicare, nonostante la distanza, in profondità e di ritagliare attraverso la lettura di brani a piacere, lo spazio di un tempo diverso, quello dell’ascolto.

Così è nato il podcast radiofonico Racconti dal balcone, di Radio Spinelli, uno spazio virtuale in cui si avvicendano già decine di voci di ragazzi e docenti, desiderosi di entrare in relazione, donando parte di sé in una storia, in una poesia o in un brano musicale.

Sono storie lanciate dai balconi, come un saluto, un aeroplano di carta o un messaggio di speranza, pronte ad essere raccolte da chiunque, un passante, un amico, un parente, perché le storie sono libere e gratuite e vanno dove vogliono.

Chiunque abbia desiderio di leggere o di suonare o cantare o dire qualcosa, non deve fare altro che registrare la sua voce o la sua musica col proprio cellulare ed inviare il file alle docenti o alle referenti del progetto che lo caricheranno sul web.

Alla fine di aprile e poi di maggio sarà predisposto un sondaggio per votare la Voce narrante più emozionante del mese e, alla fine dell’anno scolastico, i vincitori riceveranno un simpatico premio.

Coraggio quindi, riscopriamo lo studium, nel significato che il termine aveva presso i nostri antenati romani, di passione, devozione, amore per qualcosa, cui è possibile dedicarsi solo quando non siamo distratti da doveri e lavoro, e torniamo ad amare la schola nell’accezione di tempo libero, finalmente, da impegni pressanti e ritmi stritolanti. Per dedicarsi alle storie, ci vogliono entrambi.

Non abbiate paura di scoprire la vostra capacità immaginativa e di regalare la vostra voce ad una storia; voi avete il potere di togliete la polvere alla parola scritta e di farla vibrare del vostro sangue e della vostra emozione. A qualcuno potrebbe persino capitare, ascoltando un racconto famoso, di percepirlo come totalmente nuovo.

Questo è il link per ascoltare i diversi episodi del podcast

https://www.spreaker.com/show/racconti-dal-balcone

Vi aspettiamo e

Buon ascolto a tutti!

Le referenti del Progetto di lettura ad alta voce:

G. Paperini, B. Raveggi, A.Russo

 

 




Link vai su